Sculture in gesso

SCULTURE IN GESSO

Io lo definirei come materiale “milleusi” in quanto è buono non solo per produrre sculture ma altresì per realizzare copie, calchi e lavori strutturali. Penso sia conoscenza comune che il gesso è una polvere bianca a base di solfati di calcio cotti che una volta miscelata con acqua, velocemente (dipende dal tipo di gesso) indurisce diventando un materiale con un’ottima resistenza meccanica e di presa. Nella fase in cui il composto è liquido il suo utilizzo è eccezionale per la produzione di sculture in gesso, o copie di esse, create attraverso uno stampo nel quale viene versato e dal quale solo dopo pochi minuti è possibile estrarlo già allo stato solido. E’ possibile lavorarlo anche allo stato solido in forma di blocco e scolpirlo facilmente con attrezzi per la lavorazione del legno. Le sculture in gesso in genere un tempo, venivano considerate un prodotto pregiato.

Esso infatti, oltre a non essere un materiale comune come oggi, si prestava e si presta benissimo ad essere indurito e colorato con l’olio di lino cotto e dipinto con colori ad olio. Già nei miei studi liceali avevo potuto imparare le basilari caratteristiche di questo materiale, ma nell’uso frequente della mia attività ho imparato ad apprezzarlo e utilizzarlo per i miei scopi. Creando oltre alle mie sculture girevoli tutte le altre opere in prevalenza con plastilina o creta, lo uso in special modo per produrre i calchi e “bloccarle“ trasformandole in piccole sculture in gesso, materiale rigido e conservabile con più facilità. E’ nota la sua durevolezza nel tempo escludendo però il suo contatto con le intemperie e se vogliamo vederlo in un’ottica di rispetto per l’ambiente, è un materiale che si può riciclare all’infinito.

Desideri maggiori informazioni?

Contattami senza impegno, sarò felice di risponderti a tutte le domande in merito ai miei progetti.